SA 8000 costi consulenza iso 9001, 14001, 45001, UNI EN 1090 brescia bergamo mantova cremona verona FSC milano ISO 27001 Brescia Milano costo expediting

Accreditamento Reg. Lombardia per Servizi
di Istruzione e Formazione Professionale n. 1116

SA 8000 costo consulente iso 9001 14001 45001 1090 brescia bergamo mantova milano cremona verona costi FSC
Home PageContattiCorsi gratis

Certificazione della parità di genere

L'UNI/PdR 125:2022 è una prassi di riferimento con cui l'Ente Italiano di Normazione (UNI) ha inteso fornire una linea guida per la preparazione di un sistema di gestione interno a una organizzazione, dedicato alle politiche che realizzino e promuovano la parità di genere.
L'intento è inquadrato all'interno delle iniziative per le pari opportunità inserite nel PNRR ed ha come scopo quello di migliorare l'equità lavorativa fra uomo e donna all'interno delle aziende. Oltre al miglioramento lavorativo, l'obiettivo è anche quello di favorire la competitività delle aziende certificate UNI/Pdr 125:2022, che possono vantare una reputazione virtuosa nel trattamento dei propri dipendenti.
La certificazione è di tipo volontario e, per ottenerla, l'azienda deve dimostrare il rispetto di una serie di indicatori di prestazione (KPI), declinati su diverse aree di intervento, elencate di seguito. Il rispetto di almeno il 60% dei traguardi previsti nei vari ambiti viene valutato da un Ente di certificazione terzo, che rilascia il certificato.


Le Aree di intervento sono le seguenti:
1. Cultura e strategia (5.2)
2. Governance (5.3)
3. Processi HR (5.4)
4. Opportunità di crescita ed inclusione delle donne in azienda (5.5)
5. Equità remunerativa per genere (5.6)
6. Tutela della genitorialità e conciliazione vita-lavoro (5.7)

Gli aspetti aziendali più sensibili e che devono essere regolamentati nell'ottica della parità di genere sono indubbiamente quelli che riguardano le politiche di assunzione, l'equità salariale, la cura della genitorialità, la conciliazione vita-lavoro, le attività di prevenzione di ogni tipo di molestia sul luogo di lavoro. certificazione della parità di genere 2023 come ottenerla certificazione parita di genere accredia certificazione parita di genere aziende certificazione parità di genere rina certificazione parità di genere normativa parità di genere agenda 2030 costo certificazione parità di genere decreto certificazione parità di genere certificazione parità di genere vantaggi mantova cremona bergamo verona milano piacenza parma lodi crema varese

Che cos'è la certificazione della parità di genere?

La UNI/PdR 125:2022 ha introdotto specifiche linee guida per le aziende che intendano certificare la parità di genere all'interno della propria organizzazione. Si tratta di una certificazione volontaria che le aziende più virtuose potranno richiedere agli organismi di certificazione accreditati, per attestare la conformità dell'organizzazione di impresa ai principi di parità tra i generi, come l'equità salariale, politiche paritetiche di formazione e avanzamento di carriera, attenzione alla genitorialità, luogo di lavoro adeguato, etc...

Quali sono i vantaggi e gli sgravi fiscali per le aziende certificate UNI/PdR 125?

1. A partire dall’anno 2022, alle aziende private in possesso della certificazione di parità di genere UNI/Pdr 125:2022 è concesso un bonus contributivo sul versamento dei contributi previdenziali complessivi a carico del datore di lavoro. L'esonero è applicato su base mensile e parametrato in misura non superiore all'1% del dovuto, nel limite massimo di 50.000 euro annui per ciascuna azienda.

2. Alle aziende private che, alla data del 31 dicembre dell'anno precedente a quello di riferimento, siano in possesso della certificazione sulla parità di genere è riconosciuto un punteggio premiale per la valutazione, da parte di autorità titolari di fondi europei nazionali e regionali, di proposte progettuali ai fini della concessione di aiuti di Stato a cofinanziamento degli investimenti sostenuti.

Sono previste ulteriori iniziative, ancora in fase di attuazione:

Incentivo di Regione Lombardia per la certificazione della parità di genere

A livello della Regione Lombardia è previsto il seguente incentivo, in regime di De Minimis, tramite bando Unioncamere Lombardia, per un massimo di copertura dell’80% sul totale delle spese sostenute:
  • €7.000,00: valore massimo a copertura di servizi di consulenza;
  • €9.000,00: valore massimo a copertura dell’Ente di certificazione.
Con successivi provvedimenti della Direzione Generale Formazione e Lavoro saranno definite le specifiche modalità operative di attuazione della misura.

A questo link è possibile trovare i relativi aggiornamenti: Incentivo regionale sulla parità di genere

Incentivo nazionale per la certificazione della parità di genere

Vi sono poi ulteriori incentivi a livello nazionale, ancora in fase di attuazione:
  • Contributo, erogato agli Organismi di Certificazione accreditati, per un massimo di €12.500 a impresa
  • €2.500 a impresa erogati direttamente alle imprese per coprire le spese di servizi di consulenza e accompagnamento alla certificazione, tramite sistema di voucher
A questo link è possibile trovare i relativi aggiornamenti: https://certificazione.pariopportunita.gov.it/public/contributi

Come si ottiene la certificazione della parità di genere UNI/PdR 125:2022?

Le aziende interessate a certificare la parità di genere all'interno della propria organizzazione devono dotarsi di un Sistema di gestione specifico per la parità di genere, integrabile agli altri Sistemi di gestione già in uso. La certificazione viene rilasciata a seguito di un audit di verifica dell'applicazione della prassi da parte di un Organismo di Certificazione accreditato.

Quanto dura la certificazione della parità di genere UNI/PdR 125:2022?

Dopo la preparazione iniziale, a seguito dell'audit di certificazione viene emesso dall'Ente un certificato valido per tre anni. Ogni anno è previsto un audit di mantenimento da parte dell'Ente di certificazione, che verifica lo stato di fatto dell'azienda e l'applicazione nel tempo delle politiche di parità di genere nel senso del miglioramento continuo.

La certificazione UNI/PdR 125:2022 è obbligatoria?

Allo stato attuale la certificazione non è obbligatoria, va tuttavia ricordato che negli intenti del PNRR come in quelli della legislazione italiana, stiamo assistendo a un notevole aumento della sensibilità in termini di parità di genere.
Pensiamo per esempio alla legge 162/2021 ha introdotto per le aziende dai 50 dipendenti in su l'obbligo, su base biennale, di redigere il rapporto sulla situazione del personale, che investe le politiche di assunzione, i piani formativi, le modalità di avanzamento di carriera e le prassi retributive. Dotarsi della certificazione permette quindi alle aziende di prepararsi per tempo su tematiche che, nel giro di pochi anni, diventeranno imprescindibili per mantenere concorrenzialità sul mercato.

Quanto costa ottenere la certificazione della parità di genere secondo la UNI/PdR 125:2022?

Puoi contattarci per un preventivo personalizzato, le specificità di ogni azienda comportano che le modalità e le tempistiche di consulenza vengano definite di volta in volta. Al costo della consulenza va aggiunto il costo dell'Ente di certificazione. Gli Enti accreditati sono diversi ed è necessario interfacciarsi con loro per ottenere il relativo preventivo.
Tuttavia esistono degli incentivi per ammortizzare e in alcuni casi azzerare i costi necessari a sostenere la certificazione: Incentivi per la certificazione della parità di genere

Il nostro metodo di lavoro per ottenere la certificazione della parità di genere secondo la UNI/PdR 125:2022

Area ISO supporta le aziende che intendono dimostrarsi sensibili al tema della parità di genere, offrendo un servizio di consulenza continuativo, durante la fase preparatoria del Sistema, durante la fase di dell'Audit per il rilascio del certificato, fino alla risoluzione di eventuali rilievi notificati dall'Organismo di Certificazione.
Il nostro servizio prevede una serie di incontri con i responsabili aziendali, in presenza e/o in remoto e non appesantisce la normale operatività dell'organizzazione. Le modalità di consulenza vengono adeguate in base alle esigenze delle aziende clienti; in linea generale queste sono le fasi previste:
  • Studio iniziale dell'azienda cliente e delle sue prassi operative
  • Assessment sullo stato dell'organizzazione e del suo contesto in relazione alle tematiche di Parità di genere
  • Realizzazione di una Gap Analysis per identificare i punti di intervento rispetto agli indicatori di performance
  • Definizione della politica aziendale sulla parità di genere, del riesame della Direzione e dell'organigramma aziendale
  • Stesura di procedure specifiche per la parità di genere (Whistleblowing, Premialità…)
  • Individuazione di obiettivi tangibili di miglioramento per tutti gli aspetti coinvolti dalla prassi, con relative tempistiche di attuazione (welfare, attenzione alla genitorialità, flessibilità nell'orario…)
  • Stesura degli Indicatori di Performance
  • Effettuazione della formazione obbligatoria alle risorse aziendali, sulla tematica di parità di genere
  • Pianificazione del miglioramento a lungo termine con relativi audit di controllo semestrali/annuali
  • Assistenza, se richiesta, durante l'audit da parte dell'Ente di Certificazione
Il sistema della UNI/PdR 125:2022 è integrabile con sistemi già presenti presso le aziende interessate, come il sistema ISO 9001, ma non è obbligatorio avere anche quest'ultima per ottenere la certificazione della parità di genere.

Richiedeteci un preventivo di consulenza per la certificazione della parità di genere.

Come ottenere la certificazione della parità di genere

  • La documentazione necessaria viene elaborata da noi (procedure, manuale etc.) ed è personalizzata per l'azienda. La finalità è quella di sollevare l'azienda dal carico di lavoro che questi documenti comportano.
  • Assicuriamo una reale presenza in azienda per tutte le attività necessarie al raggiungimento della certificazione della parità di genere. Effettuiamo un numero di incontri in azienda in base alle complessità dei processi e delle problematiche aziendali.
  • Siamo presenti durante le verifiche ispettive dell'ente di certificazione per supportare l'azienda a fronte di richieste dell'auditor.
  • I nostri consulenti sono anche auditor certificati.
  • Siamo una società con certificazione di qualità UNI EN ISO 9001:2015.
  • Siamo una società strutturata: all'interno della nostra organizzazione abbiamo varie figure specializzate nei vari ambiti di sviluppo dell'Azienda.



Link utili:
Certificazione della parità di genere (PDF, 280kB)