consulenza iso 9001, 14001, 45001, UNI EN 1090 brescia bergamo mantova cremona verona milano
 
consulente iso 9001 14001 45001 1090 brescia bergamo mantova milano cremona verona
Home Page Contatti

Cos'è lo standard IFS (International Food Standard)

IFS - International Food Standard

L'International Food Standard ha l'obbiettivo di rendere efficace la selezione dei fornitori di alimenti ("fornitori food") a marchio della GDO, sulla base della capacità di fornire prodotti sicuri, conformi alle specifiche contrattuali e ai requisiti di legge. IFS si è stabilizzato con un modello riconosciuto sia in Europa che nel resto del Mondo.
Lo standard prevede 12 capitoli, da ritenersi tutti applicabili per essere conformi oppure dare evidenze documentate della loro non applicabilità.

Perchè è utile la certificazione IFS - International Food Standard?

Vantaggi della certificazione IFS

  • La riduzione di verifiche ispettive di parte seconda, cioè quelle eseguite dai clienti, con diminuzione dei costi da sostenere, sia diretti (spese relative alle verifiche ispettive), che indiretti (inevitabili rallentamenti dell'attività produttiva in coincidenza delle numerose verifiche ispettive di parte seconda).
  • Le possibili sinergie tra i diversi schemi consentono una riduzione dei tempi e dei costi necessari per le diverse verifiche ispettive.
  • La riconoscibilità internazionale dello Standard che permette di rispondere alle richieste di clienti da tutta Europa.

Versione attuale della certificazione IFS

L'attuale versione IFS Food 6.1, novembre 2017 è una versione consolidata dell'IFS Food versione 6, Aprile 2014 che tiene in considerazione i necessari adattamenti. Questa versione aggiornata dello standard si applica, insieme agli esistenti documenti normativi indicati come riferimento in questo standard, dal 01 luglio 2018. Lo Standard IFS Food è uno degli Standard sotto il marchio IFS (International Featured Standard).
Il protocollo di audit descrive i requisiti che riguardano specificamente le organizzazioni coinvolte negli audit IFS Food. Lo scopo del protocollo nella Parte 1 è quello di definire i criteri ai quali deve attenersi un Ente di Certificazione che esegue audit annunciati secondo i requisiti IFS e in conformità alla norma di accreditamento norma ISO / IEC 17065. Per gli audit non annunciati, il protocollo è descritto nella Parte 5 di questo documento. Descrive inoltre nei dettagli le procedure che devono essere osservate dalle aziende soggette ad audit e chiarisce la logica degli audit stessi.
Solo gli Enti di Certificazione che sono accreditati in base a norma alla ISO IEC 17065 per l'ambito dell'IFS, e che hanno firmato un contratto con i proprietari dello standard, possono condurre audit in conformità all'IFS Food Standard e possono emettere certificati IFS. I requisiti IFS relativi agli Enti di Certificazione sono descritti in maniera chiara nella parte 3 del presente documento.

Come viene svolta la certificazione IFS?

I nostri consulenti affiancano la vostra azienda nell'analisi di fattibilità e di contesto della tipologia di prodotti al fine di individuare a quale gruppo i vostri prodotti appartengono e quindi l'applicabilità o meno dei requisiti della norma. Successivamente viene eseguita l'analisi dei rischi nella produzione (con il metodo FMEA) e del piano dei controlli (Control Plan). Infine viene implementato e applicato il sistema gestionale integrato IFS-ISO9001.

Come ottenere la certificazione IFS?